DAL MONDO17:14 - 30 marzo 2010

La morale? La decide il cervello

Una ricerca dimostra che l'etica è anche un fatto biologico

di Alessandra D'Angiò
<p>La morale? La decide il cervello</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

La morale è (anche) una questione biologica. È quanto sostengono alcuni ricercatori del Massachusetts Institute of Technology (MIT) di Boston, i quali hanno scoperto l'esistenza di una zona nel cervello, dietro l'orecchio destro, da cui partono degli stimoli che, arrivati al cervello, ci portano a giudicare comportamenti e persone in un determinato modo.

Lo studio, pubblicato sulla rivista dell'Accademia Americana delle Scienze Pnas, intende dimostrare che l'etica non è frutto solo dell'educazione, delle condizioni socioeconomiche e del credo religioso.
 
Per supportare la loro tesi, i ricercatori hanno sottoposto i volontari a una stimolazione magnetica transcranica che, in maniera assolutamente indolore, inviava piccole scosse di corrente all'area, bloccandone il funzionamento.
Durante questo temporaneo blackout, la capacità di giudicare le azioni altrui (e le loro le intenzioni) è stata alterata.

Un esempio? Ai volontari è stata mostrata una scena in cui un uomo lasciava camminare la propria ragazza su un ponte, pur sapendo che fosse a rischio crollo. Poiché la ragazza si è salvata, le persone soggette a stimolazione si sono mostrate meno propense a condannare la condotta del fidanzato come tentato omicidio, a differenza dei volontari in condizioni normali, che l'hanno invece stigmatizzata.


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).