DAL MONDO12:11 - 31 marzo 2010

Washington, Obama e Sarkò corrono insieme (contro l'Iran)

Barack Obama e Nicolas Sarkozy insieme alla Casa Bianca

di Greta Privitera
<p>Washington, Obama e Sarkò corrono insieme (contro l'Iran)</p>
PHOTO GETTY IMAGES

Corrono Barack Obama, il presidente degli Stati Uniti, e Nicolas Sarkozy, presidente francese, ma uno accanto all'altro per vincere insieme la battaglia contro la corsa al nucleare dell'Iran. Dalle stanza della Casa Bianca i due presidenti hanno cercato soluzioni internazionali per impedire all'Iran di acquisire armi nucleari. «La mia speranza è che si arrivi a un risultato entro la primavera», ha detto Obama nella conferenza stampa congiunta con il capo dell'Eliseo. Questo è solo uno dei punti sui quali i due presidenti si sono detti in perfetta comunione di vedute. Sono d'accordo anche nel continuare a lavorare in maniera aggressiva per sostenere la ripresa dell'economia globale e creare posti di lavoro, «questo significa, così come stabilito con i partner del G20 a Pittsburgh, che il vecchio modello speculativo va sostituito con una crescita equilibrata e sostenibile. E per farlo c'è bisogno di un totale coordinamento tra gli Stati», ha detto Obama.

Dopo la giornata di lavoro nello Studio Ovale, le due prime donne, Michelle Obama e Carla Bruni, e i rispettivi mariti hanno passato insieme una serata all'insegna della mondanità. Un modo, per Michelle, per sdebitarsi dell'invito ricevuto il 7 giugno scorso, quando lei e le figlie Sasha e Malia furono invitate a pranzo all'Eliseo. In quell'occasione fu festeggiato l'ottavo compleanno di Sasha, ma senza papà Barack, che era ritornato a Washington. Si è trattato di un evento privato, a quattro, e proprio per questo lontano dalle telecamere e dai paparazzi.

Scherzando prima della cena, Barack Obama si era complimentato con Sarkozy e signora per aver scelto di concedersi a mezzogiorno un hot dog da Ben's Chili Bowl, celebre locale di Washington. «I francesi sono conosciuti per la loro cucina. Allora il fatto che Nicolas oggi sia andato da Ben's Chili Bowl a pranzo dimostra quanto sia raffinato il suo palato. Mi complimento con lui», aveva scherzato Obama.


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).