DAI PALAZZI10:59 - 13 aprile 2010

Elezioni, il Pdl avanza ed espugna Mantova la «rossa»

La sfida fra centrosinistra e centrodestra finisce 7-6 per le regioni, 0-4 per le province e 5-4 per i comuni capoluogo

di staff Style.it
<p>Elezioni, il Pdl avanza ed espugna Mantova la «rossa»</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Il Pdl avanza, il centrosinistra perde alcuni dei suoi feudi storici. L'esito dei ballottaggi delle elezioni amministrative conferma la tendenza delle regionali. Valenza, Bollate, Castelfranco Veneto, Comacchio, Tivoli, Pomigliano d'Arco, San Giovanni in Fiore passano al centrodestra. Ma la sconfitta più amara per il centrosinistra è la perdita di Mantova, storica roccaforte «rossa». Dopo 65 anni in mano a giunte di centrosinistra, la guida della città passa a Nicola Sodano del Pdl, che ha sconfitto il sindaco uscente del Pd Fiorenza Brioni. A commentare la débacle è Maurizio Martina, segretario del Pd in Lombardia: «La sconfitta è figlia innanzitutto delle tante, troppe divisioni maturate in questi anni. Le spaccature hanno minato la credibilità della nostra proposta e quando una città è condizionata dalla diatribe interne ai partiti che la amministrano ci si allontana dai cittadini smarrendo la rotta».

La sfida fra centrosinistra e centrodestra finisce 7-6 per le Regioni. E questo dato è considerato una sconfitta per il centrosinistra perché nel 2005 aveva vinto 11 regioni contro le 2 del centrodestra. Mentre la sfida finisce 0-4 per le Province (3-1 nelle elezioni precedenti); 5-4 per i Comuni capoluogo (7-2 i precedenti). Il centrodestra strappa, dopo i successi di Andria e Chieti di due settimane fa, anche Vibo Valentia ma viene sconfitto a Macerata e deve cedere Matera. In Lombardia trionfa la Lega a Vigevano, nel Pavese, e il centrodestra strappa Bollate, Trezzano sul Naviglio, e mantiene la guida di Parabiago, feudo leghista. Il centrosinistra conquista invece Cologno Monzese e si conferma a Corsico e Saronno.

 


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).