DALL'ITALIA17:17 - 16 aprile 2010

Pestato dal branco perché gay

E' quanto emerge dall'interrogatorio di un fermato

di Lavinia Farnese
<p>Pestato dal branco perché gay</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Quando domenica scorsa l'hanno trovato mezzo nudo e moribondo per ipotermia, in un bosco vicino Trento, si era pensato a una zuffa tra due ubriachi finita male. Invece il cuoco inglese John William Harris, 45 anni, che in Val di Fassa lavora per un'agenzia turistica britannica, sarebbe stato massacrato da un gruppo di giovani che volevano punirlo per le sue avance gay ad alcuni di loro.

A raccontarlo è stato Gianluca Costantino, 20 anni, di Canazei, in carcere a Trento con l'accusa di tentato omicidio e di lesioni gravi per avere bastonato a sangue Harris. Costantino voleva vendicarsi dei corteggiamenti del cuoco. Come altri due ragazzi di Canazei, che finora erano entrati nell'indagine solo come testimoni. Avrebbero partecipato invece attivamente sia al pestaggio che al tentativo di seviziare l'uomo.

Come ha raccontato il cuoco, ricoverato d'urgenza in ospedale, e testimoniano i cinque bastoni insanguinati ritrovati dai carabinieri, all'aggressione si sarebbero a quel punto aggiunti altri tre giovani della Val Badia. Probabilmente frequentavano lo stesso pub, lo Speckkeller, in cui John William Harris era stato visto l'ultima volta quella sera.

LEGGI LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO, DA OBAMA SU MARTE AI DISAGI NEI CIELI D'EUROPA


Tags:
Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).