DAL MONDO19:23 - 19 aprile 2010

Vulcano, accordo Ue per la ripresa dei voli

Da domani si dovrebbe andare verso la normalizzazione

di staff Style.it
<p>Vulcano, accordo Ue per la ripresa dei voli</p>
PHOTO GETTY IMAGES

Dopo una giornata convulsa con uno stop dei voli nel Nord Italia fino a domani mattina alle 8, caos negli aeroporti e un atterraggio di emergenza di un volo low cost in Norvegia forse a causa della cenere del vulcano, per domani si aprono degli spiragli nei cieli europei.

I ministri dei Trasporti della Ue hanno infatti raggiunto un accordo per consentire la progressiva riapertura dei cieli attraverso la riapertura di corridoi e spazi aerei «sicuri». Una risposta anche alle crescenti proteste delle compagnie aeree per il blocco.

Intanto dall'Italia il presidente dell'Enac fa sapere che una decisione sarà presa in tarda serata. «In attesa di almeno due bollettini univoci» ha detto Vito Riggio, «non si volerà da e per il Nord Italia almeno fino alle 8 di domani, mi dispiace, ma non possiamo comportarci in modo diverso». Non solo, ma è probabile che anche domani resti il blocco dei voli nel Nord Italia. L'Enac deciderà sulla base dell'aggiornamento diffuso in Inghilterra dal bollettino Metoffice.

Nel frattempo l'eruzione del vulcano islandese è diminuita considerevolmente: attualmente dal cratere fuoriesce molta meno cenere e molta più lava, con poco acqua. Anche se nel tardo pomeriggio dall'Islanda è arrivata la notizia che dopo l'Eyjafjoell, ha iniziato a eruttare anche l'Hekla, un vulcano situato nella frattura che attraversa l'isola da sud-ovest a nord-est. Si tratta di uno dei più attivi dell'Islanda: nell'ultimo millennio sono state registrate circa 20 eruzioni, l'ultima nel 2000.

 

LE FOTO DEGLI AEROPORTI BLOCCATI


LE FOTO DELLA NUBE


Tags:
Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).