DAL MONDO17:48 - 20 aprile 2010

Thailandia, meglio pallottole che topi alla griglia

Su Vanity Fair

di staff Style.it
<p>Thailandia, meglio pallottole che topi alla griglia</p>
PHOTO CONTRASTO

«C'è chi ha troppo e chi ha troppo poco», per le strade di Bangkok, in Thailandia, dove si sta consumando la rivolta dei rossi, sostenitori dell'ex premier thailandese Shinawatra.

Come Kanueng, che dalle campagne dove si mangia il cibo dei disperati, è andato in centro città a cercare «la democrazia», a farsi ammazzare in nome di un miliardario corrotto. Siamo andati per le strade di Bangkok a cercare di capire il senso delle bare dei caduti durante gli scontri del 10 aprile. Fra Toto Cutugno, John Lennon e le pozze di sangue. Tra le vittime della rivolta, ci sono 4 militari, 18 ribelli e un reporter dell'agenzia Reuters.

Il reportage sul numero 16 di Vanity Fair in edicola da mercoledì 21 aprile.



Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).