DAL MONDO18:15 - 21 aprile 2010

Cina, i monaci tibetani e le pire per le vittime del terremoto

175 persone sono ancora disperse

di Lavinia Farnese
<p>Cina, i monaci tibetani e le pire per le vittime del
terremoto</p>
PHOTO KIKA PRESS

La Cina oggi si è fermata, è rimasta in silenzio per tre minuti, per ricordare le vittime del terremoto di magnitudo 7.1 della scala Richter che una settimana fa, il 14 aprile, ha ucciso oltre 2000 persone in una sola scossa, nella provincia nord occidentale del Qinghai. Gruppi etnici, hanno indossato fiori di carta bianca, simbolo lì di lutto nazionale. I monaci tibetani, hanno allestito alte pire funerarie, per procedere con la cremazione delle centinaia di vittime ancora prive di sepoltura; 175 persone sono ancora disperse.

> LEGGI LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO, DALL'IMMIGRAZIONE ALLA GIORNALISTA CHE MOLESTA UN PRETE


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).