DAL MONDO09:24 - 26 aprile 2010

Disastro ecologico sulle coste della Louisiana

L'incendio e l'affondamento della piattaforma della BP al largo delle coste del Golfo del Messico

di Greta Privitera
<p>Disastro ecologico sulle coste della Louisiana</p>
PHOTO GETTY IMAGES

Potrebbe essere un disastro ambientale senza precedenti. Il crollo e l'incendio, di giovedì scorso, di una piattaforma petrolifera della Bp, 70 chilometri al largo delle coste della Louisiana, nel Golfo del Messico, stanno mettendo fortemente a rischio l'ambiente. Ogni giorno fuoriescono circa 1.000 barili di greggio e le operazioni per tentare di bloccare le perdite sono state interrotte dal maltempo. La macchia nera potrebbe raggiungere presto le spiagge della Louisiana causando un disastro ecologico dalle conseguenze inimmaginabili. A peggiorare il quadro è stata la notizia che sabato si sono concluse le ricerche degli undici operai dispersi dopo l'esplosione.
La piattaforma conteneva 2,6 milioni di litri di petrolio ed estraeva 8.000 barili di greggio al giorno, circa 90.000 litri. La BP, inizialmente ottimista sulle possibilità di evitare il disastro, ha assicurato di fare il possibile per bloccare la fuoriuscita di greggio dalle valvole e dalle tubature, un compito che si sta rivelando «estremamente complicato» e che «potrebbe non riuscire», come ha detto il responsabile delle perforazioni della Bp, Doug Suttles, citato dalla Bbc. Sul caso era intervenuto anche Barack Obama: il presidente Usa ha detto che il governo degli Stati Uniti considera «una priorità» la risposta ad un'eventuale catastrofe ecologica.

 

GUARDA LO SPECIALE

GUARDA LA GALLERY DEL DISASTRO ECOLOGICO



Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).