DAL MONDO11:30 - 30 aprile 2010

Litigano per la Playstation, uccide il fratello

Un 16enne pugnala il consanguineo 18enne dopo una lite per l'uso della consolle

di staff Style.it
<p>Litigano per la Playstation, uccide il fratello</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Due fratelli: uno di 16 anni, l'altro di 18. Litigavano per decidere su chi avrebbe usato la Playstation. E la discussione è finita con una pugnalata che ha ucciso il maggiore dei due, Manuel Gonzalez Munoz. È successo in Cile, dove ora il sedicenne si trova in una delle strutture del servizio sanitario nazionale per minori.

I due ragazzi, considerati a «rischio sociale», avevano trascorso dieci anni in un centro di rieducazione da dove erano stati presi in affidamento da Valerie Michael, una donna belga che voleva dar loro una vita migliore. Secondo la ricostruzione delle autorità, i due fratelli si trovavano in casa da soli quando è scoppiata la lite: Manuel ha acceso il computer per giocare ed il fratello, irritato perché non aveva dato il suo consenso, lo ha colpito con un coltello al torace. Il giovane assassino ha detto alla polizia di aver perso il controllo e di essere pentito.

LEGGI LE ALTRE NEWS


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).