DALL'ITALIA12:30 - 03 maggio 2010

Indossa il burqua, rischia cinquecento euro di multa

Fermata una donna araba in applicazione a un'ordinanza del sindaco leghista

di staff Style.it
<p>Indossa il burqua, rischia cinquecento euro di multa</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Cinquecento euro di multa perché indossava il burqa. È quanto rischia di pagare una donna araba fermata a Novara dai carabinieri in applicazione a un'ordinanza del sindaco leghista Massimo Giordano. La donna, che indossava l'abito che copre integralmente la figura e specialmente il viso lasciandone scoperti soltanto gli occhi, è stata identificata lo scorso venerdì nei pressi delle Poste centrali. «Avevamo in corso una serie di controlli - hanno spiegato dal comando provinciale - e abbiamo così fermato questa donna che era coperta integralmente. L'abbiamo identificata e ora valuteremo come procedere».

In mattinata i carabinieri riferiranno del fatto al comando della polizia municipale «e a questo punto sarà compito nostro stilare il verbale di sanzione», ha annunciato il comandante dei vigili Paolo Cortese. L'ordinanza del sindaco Massimo Giordano - che è anche neo-assessore regionale allo Sviluppo Economico nella Giunta Cota - era stata firmata all'inizio del 2010, dopo che lo stesso sindaco si era imbattuto in una donna coperta dal burqa e aveva richiesto l'intervento dei carabinieri perché la identificassero. Il ministero dell'Interno aveva vagliato il contenuto dell'ordinanza, proponendo alcune osservazioni formali.

«Il ministero», ha spiegato il comandante dei vigili Cortese, «è entrato negli aspetti puramente tecnici dell'ordinanza limitandone l'applicazione alle scuole, agli ospedali e agli edifici pubblici in genere. Nel caso specifico l'ordinanza verrà applicata proprio perché la donna si trovava all'ufficio postale, cioè in un edificio pubblico». La sanzione prevista è di 500 euro.

«Mi spiace», ha commentato il sindaco, «che non risulti già chiaro a tutti come l'aver indosso un abito che non consente il riconoscimento personale può essere tollerato tra le mura di casa, non nei luoghi pubblici».

LEGGI LE ALTRE NEWS


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
ATTILIO 76 mesi fa

è una cosa normale di parage la multa in qianto tutti gli italiani sono tenuti ha rispettare le leggi e le ordinanze dei sindaci, pèrtanto anche gli stranieri devono rispettarle, se voglio vivere nel nostro paese

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).