DAL MONDO17:04 - 03 maggio 2010

L'Iran cede, calciatrici senza velo in campo

La Fifa fa indossare loro un berretto

di Lavinia Farnese
<p>L'Iran cede, calciatrici senza velo in campo</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Nel giorno in cui a Novara una donna araba rischia di dover pagare 500 euro perché indossava il burqa per strada, la nazionale femminile dell'Iran tira invece un sospiro di sollievo.

La Federazione calcistica internazionale (Fifa), dopo una trattativa di un mese con la Federcalcio iraniana, ha deciso: la squadra femminile potrà partecipare ai giochi estivi giovanili di agosto, ma senza hijab.

Pone così fine alle polemiche iniziate quando ad aprile la nazionale era stata squalificata dal torneo di Singapore proprio perché le autorità di Teheran pretendevano che le giocatrici indossassero il velo in campo.

Potranno nascondere i capelli, ha replicato oggi la Fifa, purché con un cappellino e non con un simbolo religioso.

Secondo quanto racconta il quotidiano iraniano Tehran Times, il governo di Teheran ha autorizzato le proprie giocatrici a battersi così.

>Leggi Iran, tintarella vietata (anche con la lampada)

> Leggi Indossava il burqa, rischia 500 euro di multa

LEGGI LE ALTRE NEWS


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).