DAL MONDO13:51 - 04 maggio 2010

Putin, l'uomo che sussurra ai leopardi

Il primo ministro russo ha liberato un esemplare a Nord del Caucaso

di Lavinia Farnese
<p>Putin, l'uomo che sussurra ai leopardi</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Dopo essersi abbracciato un orso polare, per Vladimir Putin è tempo di leopardi: al Sochi National Park sul Mar Nero il primo ministro russo, in jeans e occhiali da sole, ha sussurrato parole di incoraggiamento a un esemplare femmina portato in Russia dal Turkmenistan, in Iran.


Di lì a poco, sarebbe stato liberato per ripopolare della specie persiana la zona a Nord del Caucaso. «Non temere, corri», ha detto il premier aprendo il recinto dell'animale. Che è stato ceduto al suo Paese insieme a un altro leopardo, in cambio di due tigri di una specie che invece in Iran si è estinta da decenni.

LEGGI LE ALTRE NEWS


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).