DALL'ITALIA09:37 - 05 maggio 2010

Semafori: tornano i T-red, le multe vanno pagate

Tornano per le strade i T-Red, i temutissimi semafori, che in decine di Comuni hanno immortalato con una foto migliaia di automobilisti mentre superavano gli incroci col rosso

di Greta Privitera
<p>Semafori: tornano i T-red, le multe vanno pagate</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Tornano per le strade i T-Red, i temutissimi semafori, che in decine di Comuni hanno immortalato con una foto migliaia di automobilisti mentre superavano gli incroci col rosso. Ieri il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha comunicato l'esito della verifica amministrativa, confermando «la validità del decreto di approvazione». La procura di Verona, a gennaio dello scorso anno, li aveva definiti fuori legge, non a causa dei tempi del giallo, sui quali servirà probabilmente un intervento del legislatore per porre fine alla questione, ma perché i carabinieri di San Bonifacio e di Tregnago, in provincia di Verona, avevano ipotizzato che non ci fosse l'omologazione.

Stefano Arrighetti, l'inventore del T-Red, era finito agli arresti domiciliari con le accuse di frode nella pubblica fornitura e truffa ai danni dei Comuni, in quanto avrebbe ottenuto appalti garantendo l'omologazione della sua apparecchiatura da parte del ministero. «I T-Red sono omologati. Il Ministero dei Trasporti, dopo una lunga e rigorosa istruttoria tecnica, ha condiviso in pieno la nostra tesi. Confidiamo ora che tutte le Procure, che stanno procedendo nei confronti dell'ingegner Arrighetti, chiedano l'archiviazione del procedimento penale e dispongano la restituzione dei T-Red ancora in sequestro», hanno dichiarato Gabriele e Rosario Minniti, difensori dello stesso Arrighetti.

Vacillando l'ipotesi di reato di «frode nelle pubbliche forniture», le multe rimaste sinora in sospeso, torneranno a essere pretese dai circa 40 comuni in gioco e l'ammontare totale di queste multe sbloccate  sfiora i 60 milioni di euro.

LEGGI LE ALTRE NEWS


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).