DAL MONDO11:26 - 05 maggio 2010

Stati Uniti, arrestato il finto Obama che rapinava i bancomat

Era riuscito a rubare 300 mila dollari riprogrammando gli sportelli automatici

di staff Style.it
<p>Stati Uniti, arrestato il finto Obama che rapinava i
bancomat</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Usava un nome piuttosto impegnativo, nientemeno che quello del presidente degli Stati Uniti Barack Obama. E rapinava gli sportelli bancomat. Alexander Morris, diciannovenne del North Carolina, è stato arrestato a Houston dall'Fbi dopo essere riuscito a raggranellare oltre 300 mila dollari con una tattica ben precisa: attraverso un marchingegno riusciva a riprogrammare gli sportelli automatici in modo che la cassa automatica per ogni dollaro richiesto gliene restituisse 20. Un colpo che gli era riuscito almeno trenta volte, sostengono gli investigatori.
Per mantenere l'anonimato, appena giunto in Texas, Morris aveva acquistato una carta prepagata fornendo le generalità di Barack Obama e l'indirizzo 1600 Pennsylvania Avanue in Washington, ovvero il civico della Casa Bianca, senza che nessuno si insospettisse, nonostante il giovane fosse di pelle bianca.
Il rapinatore, comunque, non ama il presidente democratico. Gli agenti dell'Fbi che lo hanno arrestato, infatti, hanno trovato nella sua pagina di Facebook una chiara  manifestazione di sostegno a favore del senatore John McCain e di Sarah Palin. In pratica Morris è un Barack Obama repubblicano.

LEGGI LE ALTRE NEWS

Usava un nome piuttosto impegnativo, nientemeno che quello del presidente degli Stati Uniti Barack Obama. E rapinava gli sportelli bancomat. Alexander Morris, diciannovenne del North Carolina, è stato arrestato a Houston dall'Fbi dopo essere riuscito a raggranellare oltre 300 mila dollari con una tattica ben precisa: attraverso un marchingegno riusciva a riprogrammare gli sportelli automatici in modo che la cassa automatica per ogni dollaro richiesto gliene restituisse 20. Un colpo che gli era riuscito almeno trenta volte, sostengono gli investigatori.

Per mantenere l'anonimato, appena giunto in Texas, Morris aveva acquistato una carta prepagata fornendo le generalità di Barack Obama e l'indirizzo 1600 Pennsylvania Avanue in Washington, ovvero il civico della Casa Bianca, senza che nessuno si insospettisse, nonostante il giovane fosse di pelle bianca.

Il rapinatore, comunque, non ama il presidente democratico. Gli agenti dell'Fbi che lo hanno arrestato, infatti, hanno trovato nella sua pagina di Facebook una chiara manifestazione di sostegno a favore del senatore John McCain e di Sarah Palin. In pratica Morris è un Barack Obama repubblicano.


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).