DAL MONDO17:18 - 07 maggio 2010

Kanellos, il cane greco che non si perde una manifestazione

Negli ultimi anni ha partecipato a tutte le proteste

di Angelo Sarasi
<p>Kanellos, il cane greco che non si perde una manifestazione</p>

E' già diventato un mito Kanellos, il cane meticcio, che da due anni si unisce ai manifestanti greci, partecipando attivamente alla rivolta che ha raggiunto l'apice in questi giorni dopo il piano di tagli e rinunce drastiche sancito dal governo a causa del grave default finanziario del Paese.

Lo si vede sfidare in prima linea i poliziotti schierati con caschi, scudi e bastoni, oppure prendersi la sua buona dose di fumogeni gialli o di vernice rossa. Nemmeno gli idranti lo atterriscono, anzi li attende con piacere per rinfrescarsi un po'. Certe volte si stende davanti alla fila di agenti schierati, o gioca col nastro colorato che dovrebbe servire a interdire l'accesso in alcune aree della capitale greca. Non lo spaventano nemmeno il fuoco e le fiamme.

Kanellos si limita ad abbaiare alle forze di sicurezza in assetto di attacco, ma non assalta mai i poliziotti. Anzi, cerca persino di dissuaderli accucciandovi davanti con un approccio gandhiano. I tanti fotografi che lo hanno immortalato non sono riusciti a scoprire se il cane più famoso della Grecia abbia un padrone, probabilmente è uno dei tanti animali randagi che vivono nel boschetto ai piedi dell'Acropoli. Però gli hanno dato un nome davvero meritato, kanellos, cane coraggioso.

LEGGI LE ALTRE NEWS

VAI ALLO SPECIALE CRISI IN GRECIA


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).