DAL MONDO19:26 - 09 maggio 2010

Bruxelles, Londra dice no al piano salva-Stati

L'Europa tenta di mettere in sicurezza la moneta unica dopo la crisi greca

di staff Style.it
<p>Bruxelles, Londra dice no al piano salva-Stati</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

L'Europa tenta di mettere in sicurezza la moneta unica, dopo la  crisi greca, e gli Stati che potrebbero essere oggetto di attacchi da parte della speculazione finanziaria, ma stenta a trovare un'intesa.

La Gran Bretagna, infatti, ha detto no al  fondo europeo da 60 miliardi di dollari a sostegno dalla valuta unica. Lo  ha confermato il ministro delle finanze inglese Darling: "Voglio essere chiaro, la proposta di creare un fondo per la stabilità dell'euro è una faccenda che riguarda i paesi dell'Eurogruppo".

Oggi a Bruxelles vertice decisivo in Commissione europea e riunione Ecofin tra i ministri delle finanze della Ue. I 27 dovrebbero approvare le misure per scongiurare gli effetti della crisi Greca: 110 miliardi di aiuti ad Atene e, appunto, un meccanismo con fondi specifici di pronto intervento.

 

-PIANO UE PER SALVARE L'EURO

-SPECIALE CRISI GRECA


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).