DAL MONDO09:56 - 10 maggio 2010

Bomba a Times Square: i mandanti sono i talebani pakistani

Dietro l'attentato di Times Square ci sono i talebani pakistani del Tehrik-e-Taleban, un'organizzazione di estremisti legata ad Al Qaida.

di Greta Privitera
<p>Bomba a Times Square: i mandanti sono i talebani pakistani</p>
PHOTO GETTY IMAGES

Dietro l'attentato di Times Square ci sono i talebani pakistani del Tehrik-e-Taleban, un'organizzazione di estremisti legata ad Al Qaida. Sono loro i mandanti di Faisal Shahzad, il trentenne cittadino americano che la settimana scorsa ha tentato di far saltare in aria il suo suv imbottito di esplosivo a New York. Lo ha detto il ministro della Giustizia degli Stati Uniti, Eric Holder alla Abc e alla Nbc, togliendo così ogni dubbio.

«Abbiamo le prove che l'attentato è stato diretto da lontano. I Talebani sono strettamente coinvolti in questa vicenda. Sono loro ad aver guidato il complotto», ha detto Holder. Quindi ha aggiunto che nulla lascia pensare che le autorità pakistane fossero al corrente del disegno criminale di Shahzad. Contemporaneamente, sulla Cnn, John Brennan, assistente di Barack Obama sul tema dell'antiterrorismo, ha fornito nuovi dettagli circa i primi risultati delle indagini. «Shahzad ha trascorso di recente in Pakistan almeno cinque mesi. In quel periodo abbiamo scoperto che lavorava con gli uomini di Tehrik-e-Taleban. Crediamo che siano stati loro ad averlo aiutato nell'organizzazione dell'attentato. Probabilmente anche dal punto di vista finanziario». Holder, per la prima volta, ha fatto intendere che l'amministrazione Obama potrebbe cambiare la sua politica nella lotta al terrorismo, riducendo le garanzie degli indagati. In pratica, seppure tra mille prudenze, Holder ha ammesso che il governo è disponibile a modificare i cosiddetti «Miranda rights», cioè le norme che dal 1966 proteggono il diritto al silenzio della persona fermata dalla Polizia. Ossia la famosa formula: « Ha il diritto di tacere e ogni cosa che dirà potrebbe essere utilizzata contro di lei in tribunale».

Intanto in Pakistan, all'aeroporto di Karachi è stato arrestato un ingegnere di 30 anni che aveva nelle scarpe cavi elettrici e batterie. Gli oggetti sono stati segnalati dal metal detector quando l'uomo ha tentato di imbarcarsi su un volo della Thai Airways diretto in Oman.

LEGGI LE ALTRE NEWS


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).