DAL MONDO09:05 - 11 maggio 2010

Scagionato grazie alla prova del Dna dopo 28 anni di prigione

Raymond Towler, 51 anni, è tornato libero dopo aver scontato ingiustamente una condanna per stupro

di staff Style.it
<p>Scagionato grazie alla prova del Dna dopo 28 anni di
prigione</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Dopo aver passato 28 anni in prigione per scontare una condanna per stupro, Raymond Towler, 52 anni, adesso è libero perché scagionato dalla prova del Dna. Nel 1981, infatti, Towler, professione musicista, era stato accusato di aver violentato una ragazzina di 11 anni.

«Possa il sole sorgere per incontrarti, possa il vento essere sempre alle tue spalle. Possa il sole sorgere caldo sul tuo viso, possa la pioggia cadere piano sui tuoi campi. Possa Dio tenerti sul palmo della sua mano ora e sempre»: con queste parole di «benedizione», la giudice Eileen Gallagher ha dichiarato libero l'uomo, che ha trascorso ingiustamente in carcere metà della sua vita. In aula, ad abbracciare Raymond, c'erano il fratello e la sorella. A lui spetterà un risarcimento pari a 40mila dollari per ogni anno di galera, più eventuali salari arretrati. Ma il vero colpevole dello stupro? Il caso resta aperto.

LEGGI LE ALTRE NEWS


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).