DAL MONDO11:16 - 14 maggio 2010

Giappone, polemica (e mistero) sulla camicia patchwork del premier

La sartoria pugliese Inglese: «Non siamo stati noi». In Rete si cerca il responsabile della improbabile creazione

di staff Style.it
<p>Giappone, polemica (e mistero) sulla camicia patchwork del
premier</p>
PHOTO GETTY IMAGES

«Chi è stato?». In Rete è caccia al creatore della ormai celebre camicia a scacchi del premier giapponese Yukio Hatoyama. In calo nei sondaggi, il primo ministro nipponico l'ha sfoggiata durante un barbecue organizzato per rilanciare la sua immagine affossata dai sondaggi, e la stampa internazionale si è accanita definendola un «disastro della moda». E il disastro rischiava di abbattersi anche sulla sartoria pugliese G. Inglese che rifornisce il premier, inizialmente ritenuta «colpevole» della improbabile creazione. Ma da Ginosa, il direttore Angelo Inglese prende le distanze: «Il premier ci chiede camicie per gli incontri ufficiali ma quel modello obbrobrioso non è nostro», riporta il Corriere della Sera. La domanda resta quindi ancora senza risposta.

LEGGI LE ALTRE NEWS


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).