DAL MONDO14:04 - 20 maggio 2010

Inghilterra, il primo spot pro aborto

La tv inglese Channel Four manderà in onda uno spot sull’aborto

di Ferdinando Cotugno
<p>Inghilterra, il primo spot pro aborto</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Lunedì prossimo, alle 10.10, la tv inglese Channel Four manderà in onda uno spot sull'aborto, che offrirà informazioni su dove rivolgersi in caso di una gravidanza non desiderata. «Sarà un'informazione chiara, imparziale», fanno sapere da Marie Stopes International, l'organizzazione no-profit britannica che si occupa di interruzioni di gravidanza, contraccezione e salute sessuale. È una prima volta che non poteva non generare polemiche. «Permettere una pubblicità per l'aborto come se si trattasse di auto o detergenti è grottesco», ha detto Michaela Aston del gruppo anti-abortista Life. I rappresentanti di Marie Stopes hanno replicato con i numeri: «Quasi la metà dei cittadini britannici, il 46%, non saprebbe da chi andare in caso di una gravidanza non voluta». Non ci sono dettagli su come sarà la pubblicità, si sa soltanto che lo slogan è «Are you late?» (Sei in ritardo?). La legge inglese permette questo tipo di pubblicità per strutture no-profit come Marie Stopes. La Advertising Standards Authority ha promesso nuove verifiche sui permessi, ma soltanto dopo la messa in onda dei primi spot, che saranno trasmessi per tutto il mese di giugno.

 

LEGGI LE ALTRE NEWS


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
ZOE 79 mesi fa

GROTTESCO E' QUESTO DIFFUSO E FALSO MORALISMO... ASPETTIAMO DI VEDERE LO SPOT.. NE ESISTONO GIA' TANTI SULLE VIOLENZE SUI BIMBI, SULLE DONNE,SU STATI DEPRESSIVI ECC.. SE IL FINE E' QUELLO DI INFORMARE LE DONNE CHE DECIDONO DI ABORTIRE (LIBERE DI FARLO..POICHE' OGNUNO GESTISCE LA PROPIA VITA COME MEGLIO CREDE), IN MODO CHE NON RISCHINO LA VITA..BEN VENGA. E' DOVERE DI UNO STATO AIUTARE I CITTADINI ED INFORMARLI..SU TUTTO. L'ABORTO NON E' ILLEGALE.. DUNQUE E' GIUSTO DIGULVARE INFORMAZIONI IN MERITO.

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).