DAL MONDO09:44 - 20 maggio 2010

Russi in prima linea per salvare la Terra dall'asteroide Apophis

Scienziati a lavoro per impedire l'impatto previsto nel 2036

di staff Style.it
<p>Russi in prima linea per salvare la Terra dall'asteroide
Apophis</p>
PHOTO GETTY IMAGES

Russi in prima linea per fermare Apophis, l'asteroide che rischia di impattarsi con la Terra nel 2036.

Nonostante le probabilità che la collisione avvenga siano alquanto scarse (una su 250mila), la comunità spaziale internazionale è al lavoro per studiare piani anti-Armageddon. I russi sembrano quelli più impegnati sul fronte, forse perché memori della cometa che cadde a Tunguska, in Siberia, nel 1908, distruggendone un'ampia regione (per fortuna disabitata).

L'intenzione è stata ribadita dal direttore dell'istituto di Fisica cosmica dell'Accademia delle scienze, Lev Zelioni (che ha avviato una collaborazione con l'agenzia spaziale federale russa Roscosmos ), oltre che dal presidente dell'agenzia, Anatoly Perminov: «È in gioco la vita delle persone - ha dichiarato Perminov -, perciò non possiamo sederci e aspettare con le mani in mano, dobbiamo costruire un sistema che ci permetta di evitare la collisione, anche se costerà milioni di dollari».

Il «sistema» ideato dai russi prevede la realizzazione di una sonda che, avvicinandosi all'asteroide, ne devi la rotta, impedendo l'impatto con la Terra.

Leggi le altre news


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).