DAL MONDO09:36 - 21 maggio 2010

Baby alpinista pronto a scalare l'Everest

Jordan Romero è un baby alpinista alla conquista dell'Everest

di Giulia Pacchioli
<p>Baby alpinista pronto a scalare l'Everest</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Jordan Romero è un baby alpinista alla conquista dell'Everest. È della California, ha 13 anni e domenica potrebbe raggiungere il tetto più alto del mondo. Accompagnato dal padre Paul e da tre Sherpa, abitanti delle montagne del Nepal, Jordan è arrivato in questi giorni a toccare gli 8.848 metri in verticale.

Il Team Romero è partito dal lato di nord est, la via meno usata e tecnicamente più difficile, che comincia in Tibet: una scelta determinata dalla giovane età di Jordan, perché il Tibet, spiega oggi il New York Times, non pone limiti di età agli alpinisti mentre per chi parte dal Nepal c'é il divieto ai minori di 16 anni.

Jordan è un veterano delle scalate: se l'Everest andrà in porto, avrà al suo attivo sei tra le vette più alte del mondo: il Kilimanjaro in Africa nel 2006, il Kosciuszko in Australia, l'Elbrus in Europa,  l'Aconcagua in Sud America nel 2007; il Denali in Nord America nel 2008 e Carstensz in Oceania nel 2009.

L'impresa del ragazzino ha sollevato polemiche nella comunità degli scalatori. Finora il più giovane alpinista arrivato in cima all'Everest é stato Johnny Collinson, 17 anni dello Utah, e c'é chi, ad esempio Michael Bradley, psicologo, ritiene che Jordan sia come «una Ferrari non finita: potenza allo stato puro, ma senza freni, luci o la capacità di mantenere una costante pressione sul pedale». E c'é anche chi teme gli effetti dell'estrema altezza sul fisico di una persona così giovane.

LEGGI LE ALTRE NEWS


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).