DALL'ITALIA18:01 - 26 maggio 2010

Crac Parmalat, Tanzi condannato in appello a 10 anni

Dovrà risarcire anche 32 risparmiatori per 105 milioni di euro

di Lavinia Farnese
<p>Crac Parmalat, Tanzi condannato in appello a 10 anni</p>
PHOTO INFOPHOTO

La sentenza d'appello sul Crac Parmalat, per l'ex patron Callisto Tanzi, è stata una vera stangata: la Corte di Milano, dopo sei ore di camera di consiglio, gli conferma la condanna a 10 anni di reclusione per le accuse di aggiotaggio e ostacolo all'autorità di vigilanza. Tanzi dovrà inoltre risarcire 105 milioni di euro ai 32 risparmiatori che si sono costituiti parte civile dopo essere stati danneggiati per 15 miliardi di euro nel dicembre 2003.

Callisto Tanzi ha già promesso ricorrerà in Cassazione: «La diversificazione e la frammentazione dei processi tra Milano e Parma», ha dichiarato il suo legale, Giampiero Biancolella, «hanno impedito la ricostruzione dei fatti e l'accertamento pieno della verità».

Quello che è certo, è che non è stata accontentata la procura generale, che aveva chiesto un inasprimento della pena a 11 anni e un mese.

In appello, sono stati condannati altri due manager, assolti in primo grado nel 2008: 3 anni di reclusione toccheranno al consigliere indipendente Luciano Silingardi, 2 anni e 6 mesi invece all'ex responsabile di Parmalat Venezuela, Giovanni Bonici.

> Leggi Il Van Gogh di Callisto Tanzi

LEGGI LE ALTRE NEWS


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).