DALL'ITALIA10:42 - 27 maggio 2010

Facebook cambia le regole della privacy

L'annuncio è stato dato da Mark Zuckerberg in persona

di Giulia Pacchioli
<p>Facebook cambia le regole della privacy</p>
PHOTO GETTY IMAGES

Facebook ammette gli errori, corre ai ripari e semplifica le impostazioni della privacy. L'annuncio è stato dato da Mark Zuckerberg in persona, durante una conferenza stampa convocata al quartier generale del social network più popolato del Pianeta (circa mezzo milione di persone).


«Sono state settimane intense per noi», ha spiegato il giovane Ceo di Facebook. Non ha chiesto scusa, racconta il New York Times, ma è apparso «contrito» mentre spiegava di essere stato chiuso per due settimane con il suo staff per cercare una risposta adeguata alle alle richieste degli utenti.

Richieste che da un paio di mesi a questa parte si erano fatte sempre più pressanti, tanto da minacciare il «Quit Facebook Day», l'esodo in massa dal social network per il 31 maggio.
«Le impostazioni della privacy - ha ammesso Zuckerberg - stavano diventando un po' troppo complicate da utilizzare. In futuro sarà più semplice per gli utenti sapere quali informazioni personali sono accessibili al pubblico».

Sul blog di Facebook è apparso anche un post, a firma dello stesso Mark Zuckerberg, che spiega i motivi della scelta e anticipa che nelle prossime settimane comparirà un messaggio nelle pagine personali degli utenti con le modalità per «resettare» le impostazioni.

Le quattro più importanti novità annunciate da Zuckerberg:
1) Le impostazioni saranno di meno rispetto alle 150 che fino a oggi costringevano gli utenti a scegliere tra un labirinto di opzioni.

2) «In un paio di clicks - si legge nel post di Zuckerberg - sarete in grado di stabilire se i contenuti che postate saranno visibili da chiunque, dagli amici degli amici o soltanto dagli amici».

3) Le impostazioni scelte dall'utente saranno retroattive e saranno mantenute anche rispetto alle nuove applicazioni o funzionalità che Facebook deciderà di aggiungere in futuro.

4) Non sarà più obbligatorio rendere pubblica la lista degli amici e delle pagine preferite.

 

-SEI SODDISFATTO DI QUESTI CAMBIAMENTI? COMMENTA


-LEGGI LE ALTRE NEWS


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
elena 76 mesi fa

Eh si, speriamo!si tratta di un tema caldo al quale prestiamo tutti molta attenzione...

francesca 76 mesi fa

finalmente...speriamo continuino a darsi da fare per proteggere sempre di più la privacy degli utenti!!

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).