DAL MONDO13:43 - 28 maggio 2010

Arrestato guru della finanza che truffava Hollywood

Usava lo stesso metodo di Madoff

di Sara Tieni
<p>Arrestato guru della finanza che truffava Hollywood</p>
PHOTO PHOTOMASI

Rubava ai ricchi di Hollywood e Manhattan per arricchire se stesso. Ma ora, per il guru degli investimenti Kenneth Starr, 65 anni, sono scattate le manette. Gli agenti del fisco Usa l'hanno arrestato per frode. Starr avrebbe usato lo stesso «schema Ponzi» di truffa piramidale, già attuato da Bernard Madoff, arrestato nel 2009 per aver raggirato piccoli e grandi risparmiatori per 65 milioni di dollari.

Ai suoi clienti Starr avrebbe sottratto invece 30 milioni di dollari. Tra i «gabbati eccellenti», nomi importanti di Hollywood tra cui l'attrice Uma Thurman e il regista Martin Scorsese. Con i soldi sottratti dai i loro conti correnti, Starr avrebbe acquistato anche un lussuoso appartamento con tetto a giardino e piscina di granito nel cuore di New York.

Guai anche per il suo socio, Andrew Stein, politico democratico ed ex presidente del New York City Council, che avrebbe usato oltre un milione e mezzo di dollari, prelevati da una compagnia fittizia creata da Starr, per coprire spese personali, tra cui l'affitto per 150.000  dollari, di una villa negli Hamptons per l'estate. Tra i clienti di Starr anche la celebre fotografa Annie Leibovitz che ha dichiarato di aver preso da tempo le distanze da lui: «Non mi rappresenta più», e che lo accusa di averla gettata in bancarotta e costretta a chiedere un mutuo di 24 milioni di dollari. Prima di lei l'attore Sylvester Stallone aveva denunciato Starr per avergli fatto perdere 10 milioni di dollari spingendolo a investire in un'impresa poi rivelatasi fallimentare: la catena di ristoranti Planet Hollywood International.

Lo schema criminoso di Starr, simile a quello di Maddoff, era piuttosto semplice e basato sulla fiducia dei suoi clienti celebri. Grazie alla sua compagnia, la Starr & Company, creata nel 1989 e specializzata in servizi di consulenza, contabilità e fiscalità,aveva ottenuto la delega di firma sui conti bancari e i trasferimenti di 175 vip.

Questo privilegio gli avrebbe permesso di trasferire i fondi direttamente nel proprio conto corrente, in quello della moglie Diane Passage (con lui nella foto), ex stripper e del figlio. Avendo il controllo totale delle finanze dei suoi assistiti Starr agiva indisturbato , prelevando sistematicamente denaro dai loro conti. Quando uno di loro aveva lamentato un buco da un milione di dollari, l'advisor aveva rimediato colmando il «buco» con i soldi di un altro conto corrente.

Ora Starr deve rispondere all'accusa di truffa, appropriazione di beni altrui, riciclaggio, frode ai danni del fisco per fatti accaduti fra il gennaio 2008 e l'aprile 2010.

LEGGI LE ALTRE NEWS


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).