DALL'ITALIA18:03 - 27 maggio 2010

L'ex sindaco di Bologna Delbono: chiesto il rinvio a giudizio

L'ex sindaco di Bologna è indagato per Corruzione

di Sara Tieni
<p>L'ex sindaco di Bologna Delbono: chiesto il rinvio a
giudizio</p>
PHOTO INFOPHOTO

Si aggrava la posizione dell'ex sindaco di Bologna Flavio Delbono, Pd. Il pm Morena Plazzi ne ha chiesto il rinvio a giudizio a conclusione del primo filone d'inchiesta del cosiddetto «Cinzia-Gate». Stessa situazione per Luisa Lazzaroni, ex assessore al Welfare  accusata di intralcio alla giustizia, mentre per lei è stata fatta richiesta di archiviazione per il reato di false dichiarazioni al pm.

Delbono è accusato di peculato e truffa aggravata nei confronti della Regione Emilia-Romagna per circa 20.900 euro. L'ex primo cittadino deve rispondere anche di intralcio alla giustizia e induzione a rilasciare false dichiarazioni per via delle pressioni e offerte fatte, secondo l'accusa, alla sua ex compagna Cinzia Cracchi, in cambio del suo silenzio.

La donna, che con le sue rivelazioni fece scoppiare il caso, si confessò a Vanity Fair (n° 11 del 24/03/2010), raccontando la storia con  l'ex amante. L'inchiesta che ha travolto Delbono riguarda il presunto uso di denaro pubblico per sette viaggi istituzionali fatti dall'ex sindaco tra il 2004 e il 2008, ai tempi del suo incarico come vicepresidente della Regione. Per le trasferte, fatte sia in Italia sia all'estero, fu indagata anche la Cracchi (la posizione della donna sembra ora avviata all'archiviazione) che accompagnò Delbono, di cui era segretaria personale, prima di «cedere il passo» alla fidanzata ufficiale dell'ex sindaco, Stefania Barresi.

Un altro filone d'inchiesta contesta l'ipotesi di corruzione, sempre a carico di Delbono per i suoi rapporti con alcuni imprenditori locali e con Mirco Divani consulente del Cup 2000 (Centro di prenotazioni sanitarie unificato, dove lavorava la stessa Cracchi) a cui era intestato un bancomat che la Cracchi utilizzò per anni.

 

LEGGI ANCHE LE ALTRE NEWS


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).