DAL MONDO16:36 - 31 maggio 2010

New York alla guerra delle cimici

La proposta del Comune: un contributo di 750 dollari per ogni famiglia che sia stata attaccata dalle cimici

di Angelo Sarasi
<p>New York alla guerra delle cimici</p>

Sono gialle e brutte, si riproducono alla velocità della luce, sino a quattrocento esemplari per ogni parto. E hanno invaso New York. La calata delle cimici sta mettendo in crisi la Grande Mela e le cittadine limitrofe. Con l'arrivo della primavera sono arrivate, ospiti non invitati, anche questi scarafaggi che sembrano impossibili da cacciare via.

Il comune di New York sta pensando di dare un contributo di 750 dollari per ogni famiglia che sia stata attaccata dalle cimici, anche perché il DDT non sembra funzionare e in America sarebbero pochissime le aziende che forniscono  trattamenti efficaci di disinfestazione a prezzi abbordabili. Le cimici hanno violato anche la costa, occupando ad esempio su Cape Code. La  US National Pest Management Association ha affermato che sono cresciute del 71% dall'ultima disinfestazione del 2001.

Per stanare le cimici vengono usati cani addestrati appositamente sparpagliati nelle abitazioni da esperti della disinfestazione. Michael Bloomberg, il sindaco di New York, ha approvato la creazione di un apposito commissione per le cimici allo scopo "di studiare, identificare e sviluppare apposite strategie di combattimento". Insomma, una vera e propria dichiarazione di guerra.

LEGGI LE ALTRE NEWS


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).