DALL'ITALIA11:18 - 01 luglio 2010

Giornalisti in piazza contro la «Legge Bavaglio»

Oggi, 1° luglio, i giornalisti scendono in Piazza a Roma contro la Legge Bavaglio, il decreto Legge anti-intercettazioni proposto dal ministro Alfano

di Greta Privitera
<p>Giornalisti in piazza contro la «Legge Bavaglio»</p>
PHOTO LAPRESSE

I giornalisti scendono oggi in piazza a Roma, contro la così detta Legge Bavaglio. Manifestano contro l'approvazione del disegno legge anti intercettazioni.

«La libertà di informazione è un bene pubblico irrinunciabile e per questo la lotta e le iniziative incessanti contro il ddl Alfano sono riusciti a rendere compatti tutti i giornalisti e hanno radunato attorno a loro le associazioni e i cittadini che vogliono difendere la Costituzione». A pronunciare queste parole Franco Siddi, Roberto Natale ed Enzo Iacopino, i massimi rappresentanti delle associazioni dei giornalisti, nella conferenza stampa con la quale è stata presentata la manifestazione di oggi di piazza Navona.

E anche la rete si mobilita: i media locali, le televisioni on line, le webradio hanno deciso di unirsi per una grande maratona a reti unificate. Centinaia di piattaforme create dal basso, con l'adesione di grandi gruppi editoriali del Paese, abbracceranno la battaglia per la libertà di informazione e per il diritto inalienabile dei cittadini a essere informati su ciò che accade intorno a loro.

L'evento verrà trasmesso in costante collegamento con piazza Navona a Roma e piazza della Libertà di Stampa a Conselice. Nel corso della maratona interverranno giornalisti, magistrati, micro-editori delle micro web tv.

TORNA ALLA PAGINA DELLE NEWS


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).