DALL'ITALIA14:44 - 04 luglio 2010

Da Facebook a Twitter, i fan vicino a Niccolò Fabi: «Ogni parola è superflua»

Migliaia di messaggi nei social network. Fan e conoscenti si stringono in un abbraccio collettivo al cantautore e alla compagna che hanno perso la figlia per una meninigite fulminante

di Valentina Caiani
<p>Da Facebook a Twitter, i fan vicino a Niccolò Fabi: «Ogni parola
è superflua»</p>

«Il palcoscenico sarà l'ultimo posto in cui desidererò stare. So di poter contare sulla vostra sensiblità e sull'amore che mai come adesso è l'unico strumento che merita di essere suonato». Così si chiudeva ieri il messaggio con cui Niccolò Fabi, dando sfogo al suo dolore di padre, ha spiegato l'annullamento improvviso del Solo un uomo tour, «conseguenza dell'esperienza più inaccettabile orrida, ingiusta e innaturale che un essere umano può vivere», la scomparsa della figlia, Olivia, solo due anni, per una meningite fulminante.

I fan, da subito e per tutte le 24 ore a seguire, notte inclusa, hanno stretto il cantautore romano in un grande, continuo, abbraccio collettivo, un gesto d'affetto, a loro modo, silenzioso.

«Ogni parola è superflua», «Vorrei trovare parole che fanno bene, ma non possono esistere», «Nessuna parola potrebbe mai esservi di conforto e nient'altro sarebbe in grado di riempire l'immenso vuoto che state provando»...
I primi messaggi riportano innanzitutto affetto e sgomento e il pensiero va subito anche alla compagna di Fabi, la madre della piccola Olivia, rimasta sempre lontana dai riflettori: «Niccoló e Shirin vi sono vicina», «Un abbraccio immenso a te e Shirin».

Sono tanti i genitori. Per loro il transfert è anche più forte. C'è il padre che, dopo aver appena twittato quanto il figlio è terribile, legge la notizia ed è «preso dal magone», la madre che ha visto un giorno i propri figli giocare con Olivia e adesso non riesce a crederci... C'è chi purtroppo è dovuto passare per un dolore simile e nell'annuncio del cantante in qualche modo lo rivive, ma oltre al cordoglio, trova parole di speranza.

Infine, c'è chi affida il proprio messaggio di conforto alle parole del cantautore: «In mezzo c'è tutto il resto/ e tutto il resto è giorno dopo giorno/ e giorno dopo giorno è silenziosamente costruire... Ri-costruire».


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).