DAL MONDO15:34 - 07 luglio 2010

Cina, uccisi un prete e una suora della Chiesa «clandestina»

Ieri mattina però non si erano presentati alla messa quotidiana delle 6:30, il personale dell'ospizio li ha trovati nelle loro stanze in un lago di sangue.

di Greta Privitera
<p>Cina, uccisi un prete e una suora della Chiesa «clandestina»</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Un prete e una suora della Chiesa cattolica «clandestina», non iscritti cioè all'Associazione dei Cattolici Patriottici fondata dal governo cinese, sono stati uccisi in circostanze poco chiare a Wuhai, nella provincia della Mongolia Interna.

La notizia, diffusa dalla Laogai Research Foundation Italia Onlus, è stata confermata da funzionari della polizia di Wuhai.

I cattolici della zona hanno raccontato che il corpo di padre Zhang Shulai, 55 anni, presentava sette ferite da coltello mentre suor Wei Yanhui, 32 anni, sarebbe stata uccisa da una sola coltellata al petto. I due cadaveri sono stati rivenuti nella casa per anziani nella quale entrambi lavoravano.

I cattolici «clandestini» sono quelli che si rifiutano di riconoscere Pechino, e non il Papa, come ultima autorità. I fedeli cinesi iscritti all'Associazione sono circa quattro milioni e si ritiene che i seguaci siano il doppio. Pechino e il Vaticano non hanno relazioni diplomatiche dal 1951 quando il Nunzio Apostolico, l' Ambasciatore della Santa Sede, si trasferì dalla Cina popolare a Taiwan, dove risiede tuttora.

VAI ALLA PAGINA DI NEWS


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).