DALL'ITALIA11:20 - 07 luglio 2010

Troppi smartphone: la rete mobile rischia il collasso

La rete banda larga in mobilità rischia il collasso, perché in Italia le risorse degli operatori sono troppo poche rispetto ai tanti terminali utilizzati.

di Greta Privitera
<p>Troppi smartphone: la rete mobile rischia il collasso</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Il grande successo degli smartphone rischia di portare al collasso la rete italiana di telefonia mobile. La banda larga nel nostro Paese non è abbastanza «capiente» per contenere tutti le richieste dal mercato.

«L'Italia è il secondo Paese europeo per diffusione della banda larga mobile, ma se non interveniamo rapidamente, con il tasso attuale di diffusione degli smartphone, la rete mobile rischia il crollo». L'allarme lo lancia direttamente il presidente dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, Corrado Calabrò, nella sua relazione annuale al Parlamento.

L'intasamento già si percepisce nelle grandi città dove in alcune ore il collegamento al web da cellulari e computer portatili è rallentato. Per questo, secondo Calabrò, occorre intervenire quanto prima mettendo all'asta le frequenze liberate, ampliando così il mercato. Anche l'Unione Europea chiede un impegno italiano per allargare la banda utilizzata per le connessioni wireless.

Secondo uno studio di Comscore, in Italia gli utenti hanno raggiunto quota 15 milioni, contro gli 11,1 milioni del Regno Unito, i 9,9 della Spagna, gli 8, 4 della Germania e gli 1,1 della Francia.

VAI ALLA PAGINA DI NEWS


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).