DAL MONDO09:58 - 08 luglio 2010

Google Earth «regala» al Marocco alcune isole spagnole

Google España ha chiesto alla casa madre centrale, negli Stati Uniti, di correggere un errore: la sovranità su alcuni isolotti spagnoli è stata attribuita alla terra marocchina

di Laura Cardia
<p>Google Earth «regala» al Marocco alcune isole spagnole</p>

Google España ha chiesto alla casa madre centrale, negli Stati Uniti, di correggere un errore sui programmi Google Maps e Google Earth: la sovranità su alcuni isolotti spagnoli davanti alle coste marocchine è stata attribuita al Marocco.

Tra gli isolotti «perduti» c'è anche quello di Perejil che, nel 2002, causò una seria crisi diplomatica tra Madrid e Rabat. Il culmine: alcuni soldati dell'esercito marocchino avevano issato la propria bandiera.

Dopo alcuni giorni dall'accaduto, l'allora governo di José Maria Aznar mandò un contingente militare per «liberare» l'isola e con la mediazione degli Stati Uniti e i due Paesi evitarono l'escalation del conflitto. Non appena si è accorta dell'errore, Google España si è messa in contatto con il Ministero degli Esteri spagnolo, informandolo di aver chiesto la correzione dei confini tra i due Paesi; il Ministro degli Esteri Miguel Angel Moratinos ha però intenzione di scrivere a Google, chiedendo la correzione dei dati e l'immediato ritorno di Perejil e degli altri isolotti sotto il controllo spagnolo anche su programmi così popolari come Google Earth e Google Maps.

TORNA ALLA PAGINA DI NEWS


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).