DALL'ITALIA13:06 - 08 luglio 2010

Roma, arrestato l'imprenditore Flavio Carboni

La richiesta di arresto è stata effettuata dai pm della Procura capitolina che indagano sugli appalti per l'eolico.

di Greta Privitera
<p>Roma, arrestato l'imprenditore Flavio Carboni</p>
PHOTO LAPRESSE

Flavio Carboni, imprenditore sardo di 78 anni sospettato in passato di collegamenti con la mafia e con la morte del banchiere Roberto Calvi, è stato arrestato questa mattina su ordine della magistratura romana nell'ambito dell'inchiesta sugli impianti eolici da costruire in Sardegna.

In manette sono finiti anche l'imprenditore campano Arcangelo Martino e il geometra Pasquale Lombardi, che hanno preso parte ad alcune commissioni tributarie.

I reati contestati ai tre sono quelli di associazione per delinquere e violazione degli articoli 1 e 2 della legge Anselmi sulle associazioni segrete. Il filone di indagine è collegato all'inchiesta della procura capitolina su un presunto comitato d'affari che avrebbe gestito l'assegnazione di una serie di appalti pubblici in Sardegna per la realizzazione di parchi eolici.

Inoltre tra settembre e ottobre 2009 i tre arrestati avrebbero cercato di avvicinare i giudici della Corte Costituzionale allo scopo di influire sull'esito del giudizio sul cosiddetto lodo Alfano, la legge che prevedeva la sospensione del processo penale per le alte cariche dello Stato.

L'episodio si intreccerebbe con il tentativo di ottenere la candidatura dell'ex sottosegretario all'Economia, Nicola Cosentino, alla carica di presidente della Regione Campania.

TORNA ALLA PAGINA DI NEWS


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).