DALL'ITALIA14:48 - 08 luglio 2010

I prof italiani sono i più vecchi d'Europa

Rispetto all'anno precendente l'età media degli insegnanti italiani supera la soglia dei 50 anni. La nosta scuola è la più vecchia del continente: gli insegnanti under 30 sono ormai una specie rara.

di Greta Privitera
<p>I prof italiani sono i più vecchi d'Europa</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

La scuola italiana è over 50. Secondo i dati del Ministero dell'Istruzione sull'anno scolastico 2009-2010 l'età media dei docenti di tutte le scuole supera i 50 anni ed è cresciuta rispetto all'anno scolastico precedente, superando per la prima volta da quando esiste la scuola pubblica nel nostro Paese, la soglia dei 50 anni.

Nel dopoguerra, la penuria di laureati consentiva l'accesso alla cattedra anche ai diplomati. Per le maestre di materna ed elementare è stato così fino a pochi anni fa. Ma oggi, per i quasi 8 milioni di alunni italiani, incrociare professori giovani è diventato sempre più difficile: gli under 30 sono ormai una specie rara e i non più giovanissimi under 40 rappresentano una minoranza.

Nel 1998 l'età media degli insegnanti superava appena i 45 anni, oggi siamo oltre i 50. Se 12 anni fa 4 maestre di scuola materna e 6 colleghe di scuola elementare non avevano ancora spento 30 candeline, oggi se ne conta meno di una su cento. Quasi nessuno, invece, tra le fila dei prof di scuola media e superiore. A imbiancare le teste dei docenti hanno contribuito i tagli agli organici e l'allungamento dell'età pensionabile.

Gli insegnanti italiani sono i più vecchi d'Europa. Basta infatti uscire dal confine per scoprire che negli altri paesi le cose vanno diversamente: in Finlandia e Norvegia un insegnante di scuola media su 10 ha meno di trent'anni e 4 su dieci meno di 40 anni. In Francia, gli under 40 rappresentano il 43 per cento e oltreoceano succede altrettanto: negli Stati Uniti siamo al 42% e in Giappone al 40.

Anche i (tanti) precari delle nostre scuole hanno in media 39 anni, otto su 100 ne hanno più di 50 e qualcuno ha oltrepassato i 60. Prima di entrare di ruolo, devono sottoporsi a una lunga gavetta: dei 62 under 40 su 100 iscritti nelle graduatorie dei supplenti diventano di ruolo appena 13.

LONDRA, I PROF POSSONO PICCHIARE GLI ALUNNI


VAI ALLA PAGINA DI NEWS


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).