DAL MONDO17:05 - 11 luglio 2010

Un italiano in Finale: è il polpo Paul (che azzecca anche l'ultimo pronostico)

Svelate le vere origini dell'«oracolo»

di Angelo Sarasi
<p>Un italiano in Finale: è il polpo Paul (che azzecca anche
l'ultimo pronostico)</p>

In qualche modo c'era anche un italiano alla finale dei Mondiali. E' il polpo Paul, che finora ha azzeccato tutti i responsi. E che si è schierato per l'ultima partita decisamente per la Spagna, azzeccandoci di nuovo (vedi foto LaPesse).

A rivelare le origini italiand di Paul, o Paolo a questo punto è stata la sua istruttrice Verena Bartsch in un'intervista al quotidiano tedesco Bild am Sonntag. E' stata lei stessa a catturarlo in aprile nelle acque dell'isola d'Elba. Al tempo aveva solo quattro settimane ed era lungo circa dieci centimetri.

La versione della donna smentisce la sua «biografia ufficiale», fornita dall'acquario Sea life di Oberhausen, secondo cui il polpo era originario di Weymounth, in Inghilterra.

Il «polpo oracolo» di fronte alla scelta di due vasche con sopra le bandiere delle squadre in gara ha azzeccato sette pronostici su sette per le gare disputate dalla Germania ai Mondiali di calcio (compresa la semifina persa con la Spagna e la finale per il terzo e quarto posto vinta con l'Uruguay). Per la Finale è rimasto fedele alla Spagna.

All'acquario di Oberhausen in Germania diove di solito vive sono stati offerti addirittura 30 mila euro per avere la star mediatica del Mondiale. A fare concorrenza al polpo indovino ci si era messa una lunga schiera di animali, equamente divisi nei loro favori tra iberici e orange.

Il pappagallo malese Mani col becco ha pescato la carta olandese, il coccodrillo Harry di Darwin, in Australia, invece ha mangiato il pollo con la bandiera spagnola. Spostandoci in Asia, ecco il panda Lin Ping che tra due bicchieri di latte recanti colori diversi, ha preferito ingurgitare quello spagnolo, mentre lo scimpanzè Pino che vive nello zoo di Tallin in Estonia ma in passato ha trascorso qualche anno in Olanda, tra due cestini di merenda pieni di arachidi e banane non ha avuto dubbi: quelo olandese era il più buono.

E gli umani? Certo non possono stare  a guardare gli animali mentre gli scippano i pronostici. Così, gli astrologi sono scesi in campo vaticinando il successo olandese perché la squadra di Robben gioca nel segno del cancro e gode di un cielo più favorevole. I bookmaker inglesi infine puntano sulla Spagna e pagano il suo successo a 2, mentre quello olandese a 3,6.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).