DAL MONDO11:10 - 16 luglio 2010

Il superministro ex modella che entusiasma il Giappone

Rehno raccoglie record di voti al senato. Ma il Paese rimane maschilista

di Sara Tieni
<p>Il superministro ex modella che entusiasma il Giappone</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Ex modella, madre di due gemelli e superministro giapponese alla rivitalizzazione del governo, Rehno Murata è la nuova star del giappone. La donna, in un paese noto per il suo maschilismo, sta infervorando le folle. Teenagers compresi.

La 42enne nippo-taiwanese è ormai famosa più del potente segretario di gabinetto Yoshito Sengoku. Telegenica e grande conoscitrice dell'uso dei media, in particolare del piccolo schermo, è  stata la  più suffragata con un bottino di 1,7 milioni di voti, unica tra i candidati a superare il tetto di un milione di preferenze.

Un risultato raggiunto, grazie al lavoro di centinaia di giovani volontari che con grande entusiasmo, indossando una maglietta rossa su cui era disegnato il suo profilo in nero, hanno battuto a tappeto il collegio elettorale di Tokyo.

E anche se il partito Democratico nipponico ha accusato una pesante sconfitta al voto di domenica per il rinnovo del Senato perdendo la maggioranza, la corsa di Renho è sembrata inarrestabile.
Secondo gli ultimi sondaggi è il ministro con il più alto gradimento. Distante dalla figura tradizionale di donna giapponese, molto legata alla casa e alla famiglia, piace nonostante il Paese abbia una forte impronta maschilista.

Un primato, quello della superministra, a capo di una serie di primati femminili in Giappone registrati nell'ultimo mese: la Bank of Japan, per la prima volta in 128 anni di storia, ha nominato a capo di una delle sue filiali regionali una donna; la Japan Airlines ha annunciato la sua prima capitano-pilota; East Japan Railway ha dato la gestione di due stazioni ferroviarie dell' area di Tokyo a due giovani capistazione con meno di 40 anni.

Vittorie in «rosa» che farebbero pensare a una femminilizzazione del Paese.

Peccato che si scontrino con le statistiche: uno studio del World Economic Forum dello scorso anno, sui progressi nel colmare il divario tra i sessi in settori come politica, salute, istruzione ed economia, ha piazzato Tokyo al 101/mo posto su 134 paesi.


VAI ALLA PAGINA DI NEWS

 


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).