DALL'ITALIA09:39 - 22 luglio 2010

Torino, uccide patrigno e ferisce fratello, arrestato

E' avvenuto a tavola: Paolo Mazzo stava affettando il pane, duscuteva con il patrigno e il fratello maggiore, e preso da un raptus li ha accoltellati.

di Greta Privitera
<p>Torino, uccide patrigno e ferisce fratello, arrestato</p>
PHOTO LAPRESSE

Ha ucciso il patrigno e ferito gravemente il fratello a coltellate. È avvenuto ieri sera a Valperga (Torino). Paolo Mezzo, 37 anni, stava affettando il pane quando è nato un furioso diverbio con i due familiari, il fratello maggiore Davide, 43, e il patrigno Stefano Alberione, 70, seduti a tavola per la cena.

Volevano che Paolo cercasse un nuovo lavoro dopo avere avuto un negozio di articoli da regalo nella vicina Cuorgné, che però era stato chiuso e che gli aveva fatto lasciare anche  qualche debito. L'argomento ha fatto perdere la testa all'uomo, che preso da un raptus ha colpito con lo stesso coltello con cui stava affettando il pane i due familiari.

L'anziano, trasportato all'ospedale di Ivrea, è deceduto poco dopo il ricovero. Il fratello, invece, è in condizioni gravi.

L'assassino non ha opposto resistenza all'arrivo dei carabinieri ed è stato arrestato. «Mi hanno fatto arrabbiare», ha detto.

Paolo Mazzo è stato condotto in caserma sempre a Ivrea, dove passerà probabilmente la notte prima di essere trasferito nel locale carcere.


VAI ALLA PAGINA DI NEWS


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).