DALL'ITALIA13:11 - 28 luglio 2010

Discoteche milanesi: dopo la coca, spuntano le escort giovanissime

Le ragazze reclutate nei locali Hollywood e The Club per intrattenere i clienti nel privé. La difesa chiede il dissequestro: «L'indagine risale a due anni fa»

di Sara Tieni
<p>Discoteche milanesi: dopo la coca, spuntano le escort
giovanissime</p>
PHOTO LAPRESSE

Prosegue l'inchiesta della Procura di Milano su un giro di tangenti e di droga in alcuni locali, tra cui le discoteche Hollywood e dopo lo spaccio di cocaina nei bagni dei locali vip di Milano, ora spuntano le escort. Lo riporta il Corriere della Sera.

C'era anche un giro di giovanissime prostitute nelle discoteche dei vip, poste sotto sequestro. Le ragazze, si legge nella richiesta di misura cautelare inoltrata dal pm Frank Di Maio al gip, erano «reclutate appositamente per accompagnare le serate dei clienti».

Nell'atto si parla di ragazze «giovanissime, di varia nazionalità, dedite alla prostituzione». Secondo il pm le ragazze venivano  assunte da vari personaggi che operano come pr per le serate come «ragazze immagine», intrattenevano i clienti ai tavoli del privé e li inducevano a bere alcolici in modo da aumentare l'importo del conto dei tavoli. Successivamente le escort consumvano rapporti sessuali a pagamento fuori dai locali.

Il pm sottolinea inoltre come poliziotti e vigili urbani, invece di intervenire per far rispettare la legge, collaboravano con le discoteche alla moda del divertimento milanese.

L'indagine è datata al 2007/2008 per questo l'avvocato Andrea Fares, che difende uno dei soci delle discoteche ai domiciliari, ha chiesto intanto la revoca di arresto e sequestri perché in due anni la situazione nei locali sarebbe «profondamente cambiata».

VAI ALLA PAGINA DI NEWS


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).