DALL'ITALIA10:05 - 30 luglio 2010

Arezzo, uccide il marito e poi si suicida

In un raptus di follia la donna, che soffriva di depressione, ha colpito a morte l'uomo con un punteruolo. Poi avrebbe ingerito dei farmaci per togliersi la vita: lei è morta oggi

di Greta Privitera
<p>Arezzo, uccide il marito e poi si suicida</p>

Tragedia familiare a Bucine, Arezzo. Ieri sera, intorno alle 21, una donna ha ucciso il marito e poi ha tentato di suicidarsi. Pierlaura Onis, 55 anni, secondo quanto ricostruito, avrebbe ingerito dei farmaci dopo aver colpito a morte con un'arma da taglio, forse un punteruolo, il marito, Giuseppe Carboni, 60 anni, titolare assieme alla donna di una carrozzeria.

Il dramma si è consumato nell'appartamento dove la coppia viveva. È stata la figlia Jessica, al rientro a casa, a trovare i due corpi: il padre privo di vita sopra il letto in una pozza di sangue e la madre esanime a terra. Uscita in strada la giovane ha chiesto aiuto. Insieme ai carabinieri sul posto è arrivato anche il medico del 118 che ha deciso l'immediato trasferimento della donna. Pierlaura Onis è morta oggi all'ospedale di Siena

Sulla vicenda indagano i carabinieri, che cercano di capire cosa abbia scatenato il raptus di follia. La prima ipotesi è quella della gelosia.

VAI ALLA PAGINA DI NEWS


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).