DAL MONDO10:07 - 30 luglio 2010

Wall Street vieta le parolacce in ufficio

La banca Goldman Sachs ha emanato una direttiva che vieta l'uso di parolacce nei messaggi mail o sms a tutti i 34mila impiegati. Lo scrive il Wall Street Journal: «Nessuno più potrà basarsi sul vocabolario scurrile che a Wall Street è di norma»

di staff Style.it
<p>Wall Street vieta le parolacce in ufficio</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

La banca Goldman Sachs ha emanato una direttiva  che vieta l'uso di parolacce  nei messaggi mail o sms  a tutti i 34mila impiegati. Lo scrive il Wall Street Journal: «Nessuno più potrà basarsi sul vocabolario scurrile che a Wall Street è di norma». Che la banca fosse un covo di impiegati sboccati lo dimostrano le mail dei dirigenti lette al Senato degli Stati Uniti durante le audizioni dell'aprile scorso contro la Goldman Sachs, accusata di frode per aver ingannato i propri clienti.

Il bon ton verrà monitorato da un software anti-volgarità che analizza la posta dei computer. E le sanzioni per i recidivi può arrivare a 20mila dollari di multa.

Ma la Goldman Sachs è solo l'ultima delle aziende che controllano il linguaggio degli impiegati. Prima, Citigroup e JP Morgan Chase hanno dato regole severe. E Morgan Stanley offre da tempo direttive "linguistiche" prima dell'assunzione.

CHE COSA NE PENSI?

VAI ALLA PAGINA DI NEWS


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).