DALL'ITALIA12:27 - 06 luglio 2010

Berlusconi, la dama bianca e il «giallo» del G20

Chi è davvero Federica Gagliardi, la misteriosa «bionda» di Berlusconi? Una persona che la conosce bene racconta. E assicura: «Su di lei solo balle»

di Francesco Esposito
<p>Berlusconi, la dama bianca e il «giallo» del G20</p>
PHOTO LAPRESSE

Sui suoi rapporti con Silvio Berlusconi si è molto romanzato: la «dama bianca», alias Federica Gagliardi, l'appariscente ragazza bionda che ha accompagnato il Cavaliere al G20 di Toronto, fresca di assunzione alla Regione Lazio di Renata Polverini. Ma come sono andate veramente le cose? Una persona che alla «dama bianca» è molto vicina ha accettato di raccontarlo, chiedendo l'anonimato, «per fare un po' di chiarezza dopo tutte le balle che avete scritto voi giornalisti. Come quelle sull'incontro tra Federica e il Cavaliere, di cui si è assai malignato: invece è avvenuto, quasi per caso, il 26 marzo 2010, un giorno per lei fortunato».
Dove è successo?
«Berlusconi è arrivato al Salone delle Fontane dell'Eur per concludere la campagna elettorale di Renata Polverini. Erano appena partite le note di Meno male che Silvio c'è, tra cori e applausi, quando è passato davanti a Federica, che era in prima fila, e si è fermato a parlare con lei».
Che cosa si sono detti?
«Lui le ha chiesto che cosa ci facesse lì ed è rimasto colpito da quella giovane ragazza laureata "in utroque iure"- diritto civile e diritto canonico - e capace di parlare quattro lingue. Così le ha chiesto quale fosse il suo sogno nel cassetto. E lei: "Presidente, vorrei fare un'esperienza di lavoro internazionale"».
E Berlusconi?
«Ha sorriso e, prima di andarsene, ha aggiunto: "Aspettiamo il risultato di queste elezioni: chissà mai che in caso di vittoria possa arrivare un premio"».
Beh, è stato di parola...
«Berlusconi ha offerto a Federica un'opportunità unica che lei ha preso al volo. Chi non l'avrebbe fatto?».
Nessuna malizia?
«Federica mi ha raccontato che a Toronto ha visto all'opera il Berlusconi professionista della politica. È un uomo che lei ammira molto e che è stato attento a rendere quel suo soggiorno indimenticabile. Ma senza nessuna malizia».
A proposito di politica: la Gagliardi ha lavorato per l'assessore al Commercio della seconda giunta Veltroni, poi si è candidata per l'Idv prendendo solo 24 voti, ora con la Polverini è responsabile della segreteria del segretario generale della Regione Lazio. Un po' ondivaga...
«Innanzitutto non è vero che si è candidata per l'Idv: li ha aiutati a fare campagna elettorale e loro le hanno chiesto di fare da "riempilista". Quanto ai differenti colori politici, le rispondo con la frase che ho sentito da Federica: un professionista deve conoscere tutte le facce del mondo in cui lavora».
Un identikit della «dama bianca» in sintesi?
«Una ragazza che ha sempre lavorato, senza grilli per la testa. Programma tv preferito: Porta a Porta. Film: Avatar, ma anche Pretty Woman. Libro preferito: Uomini che odiano le donne».

 

LA DAMA BIANCA DEL G20: «NON SONO UN'OCHETTA»

VAI ALLA PAGINA DI NEWS


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).