DALLA SOCIETA'15:28 - 06 luglio 2010

La carica dei 350 mila «ragazzi padri»

ll caso di Cristiano Ronaldo che sceglie di prendersi cura del bambino avuto da una relazione ormai conclusa fa discutere. Ma non è isolato, anzi.

di Sara Tieni
<p>La carica dei 350 mila «ragazzi padri»</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

ll caso del calciatore Cristiano Ronaldo, che sceglie di prendersi cura del bambino avuto da una donna di cui preferisce non rivelare nulla (e che, secondo la stampa portoghese sarebbe una «mamma in affitto»), fa discutere. Ma non è isolato, anzi. In Italia, i «ragazzi-padri», che allevano i figli da soli dopo lutti o separazioni, sono in aumento: nel 2008 ne sono stati censiti 350 mila contro i 290 mila del 2003 con una crescita di 23% rispetto al 2003.

Sempre più spesso sono gli adolescenti stessi a chiedere ai giudici di favorire la scelta di essere affidato al padre. Tra le regioni con più padri «soli» ci sono la Toscana, con il 21,3% (una percentuale sul totale delle famiglie monogenitoriali), seguita da Basilicata (20,2%),  Marche (19,6%) e Lazio (19%).    

Nella Rete si moltiplicato i siti di mutuo-aiuto: da padri.it, prima associazione fondata dai padri separati d'Italia nel 1991, a padriseparati.it, dove i padri chiedono consigli online all'avvocato, fino a figlinegati.it, che raccoglie anche video testimonianze di chi è passato attraverso la dolorosa esperienza invece, di essere costretto a vivere lontano dai propri figli.

Sempre secondo i dati Istat, che qualcosa stia cambiando lo si capisce dai numeri. Aumenta il tempo che i padri trascorrono con i figli: 45 minuti al giorno del 2003 contro i 27 minuti del 1989.

Tra i problemi del padri single: i pochi congedi parentali (gli uomini che ne richiedono sono ancora solo sotto il 10%) e lo scetticismo degli insegnanti abituati a fare riferimento per i propri alunni, quasi esclusivamente a una figura materna.

CHE COSA NE PENSI? DI' LA TUA

VEDI ANCHE LA GALLERY PAPA' VIP: BELLI E PREMUROSI

VAI ALLA PAGINA DI NEWS


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).