DAL MONDO19:09 - 03 agosto 2010

Stati Uniti, viene licenziato e uccide 8 persone

Un dipendente di una ditta di distribuzione di birra nel Connecticut, la Hartford Distributors, ha aperto il fuoco e ucciso 8 persone. Poi si è tolto la vita

di Greta Privitera
<p>Stati Uniti, viene licenziato e uccide 8 persone</p>
PHOTO LAPRESSE

Ennesima strage negli Stati Uniti. Un uomo, licenziato per motivi disciplinari, ha sparato contro i colleghi in un deposito di birre a Manchester, nello Stato del Connecticut, uccidendo otto persone.

Secondo una prima ricostruzione della polizia, Omar Thornton (un camionista che lavorava nel magazzino da un paio di anni) si sarebbe suicidato dopo essere stato accerchiato dalle forze dell'ordine.

Al momento della strage alle 7 del mattino (le 13 in Italia) nell'edificio vi erano tra le 50 e le 70 persone in quanto stava avvenendo il cambio di turno.

«Un funzionario del sindacato lo stava accompagnando in direzione per un colloquio di chiarimento per la nota disciplinare, quando Thornton si è masso a sparare», ha detto John Hollis, un dirigente del sindacato dei camionisti al giornale locale Hartford Courant.

Thornton, un afro-americano, in passato si era lamentato per il razzismo di cui, a suo dire, sarebbe stato oggetto sul posto di lavoro. Lo ha dichiarato Joanne Hannah, una vicina la cui figlia Kristi è stata per otto anni la fidanzata di Thornton. «I dirigenti del deposito non hanno fatto assolutamente nulla dopo le sue lamentele», ha detto la donna.

VAI ALLA PAGINA DI NEWS


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).