DALL'ITALIA13:08 - 11 agosto 2010

Pitone a guardia della cocaina: 12 arresti

Operazione della Guardia di Finanza. Il pericolossissimo serpente era usato anche come «deterrente» per i clienti che non pagavano

di staff Style.it
<p>Pitone a guardia della cocaina: 12 arresti</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Usavano un pitone albino lungo tre mesi per fare la guardia alla cocaina e spaventare i clienti che non pagavano. Un'organizzazione di trafficanti è stata sgominata dalla Guardia di finanza del Comando provinciale di Roma: 12 persone sono state arrestate, mentre il serpente è stato sequestrato e trasferito al rettilario del Bioparco.

Il blitz è stato compiuto la scorsa notte al termine di un' indagine durata alcuni mesi. I dodici arrestati sono tutti romani, alcuni di origine campana. Le Fiamme gialle hanno chiamato la Forestale che prima ha dato al serpente un pollo da un chilo poi lo ha catturato: sotto il pitone sono stati trovati due etti di cocaina purissima. L'animale veniva tenuto digiuno per svilupparne l'aggressività nei confronti dei  clienti che non pagavano. Cinque i chili di cocaina sequestrati. Nel corso della perquisizione sono state trovate anche due semiautomatiche calibro 9. La banda operava su tutto il territorio laziale.

VAI ALLA PAGINA DELLE NEWS


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).