DAL MONDO15:23 - 02 agosto 2010

Il Monte San Giorgio e i canali di Amsterdam tra i patrimoni dell'Unesco

Il comitato riunito a Brasilia ha scelto i nuovi siti da aggiungere agli 890 già iscritti nella Convenzione dell'Unesco del 1972 sulla protezione del patrimonio mondiale dell'umanità. C'è anche il Monte San Giorgio, in Lombardia

di Margherita Corsi
<p>Il Monte San Giorgio e i canali di Amsterdam tra i patrimoni
dell'Unesco</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

La parte italiana del Monte San Giorgio (VA) e i canali di Amsterdam (nella foto) sono tra i nuovi siti scelti dall'Unesco come Patrimonio mondiale dell'umanità. Il comitato, che si è riunito in questi giorni a Brasilia, li ha selezionati tra una lista di trenta per il loro «valore universale eccezionale».

Vanno ad aggiungersi agli 890 già iscritti nella Convenzione dell'Unesco del 1972, di cui 689 sono di tipo culturale, 176 di tipo naturale e 25 misti, tutti sparsi in 148 Paesi.

Il Monte San Giorgio diventa così il settimo sito patrimonio dell'umanità in Lombardia e il 45 esimo in Italia. Il riconoscimento - assegnato per l'alto valore di reperti paleontologici presenti nel sito fossilifero transnazionale - completa quello già attribuito al lato svizzero del monte nel 2003.

Tra gli altri siti nominati c'è l'atollo di Bikini, nelle Isole Marshall, che fu teatro, fra il 1946 e il 1958, degli esperimenti nucleari statunitensi.

In più, la città imperiale di Thang Long-Hanoi in Vietnam, i monumenti storici di Dengfeng (Cina), il sito archeologico di Sarazm in Tadjikistan, la città medievale di Albi in Francia, il bazar storico di Tabriz in Iran e di At-Turaif e ad-Diriyah in Arabia Saudita, il sito di osservazione astronomico Jantar Mantar di Jaipur, in India, il complesso di Kanegah e il santuario sufi di Ardabil (Iran), i villaggi di Hahoe e Yangdong in Corea, la zona di conservazione naturale di Ngorongoro in Tanzania, l'altopiano centrale dello Sri Lanka e il Parco nazionale marino di Papahanaumokuakea alle Hawaii.

Sono state invece escluse le isole Galapagos, dove Charles Darwin sviluppò la sua teoria sull'evoluzione della specie.

GUARDA LA GALLERY


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).