DAL MONDO09:47 - 24 agosto 2010

Video-polemica negli Usa: repubblicane sexy democratiche no

Ma è già stato rimosso dal sito dei Repubblicani del Minnesota dopo tutte le proteste sul contenuto: il confronto fisico fra donne, politiche e sostenitrici, dei due partiti Usa.

di Greta Privitera
<p>Video-polemica negli Usa: repubblicane sexy democratiche no</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

«Le nostre donne sono più sexy», con questo slogan, i repubblicani del Minnesota, hanno pubblicato qualche giorno fa sul loro sito un video in cui candidate e sostenitrici del partito conservatore Usa sono messe a confronto sul piano fisico con quelle dei democratici.

Sulle note di She's a lady di Tom Jones, una foto di Sarah Palin da il via a una sequenza di immagini di repubblicane celebri considerate delle sex symbol: dalle signore della politica come Michelle Malkin e Michele Bachmann a sostenitrici del mondo dello spettacolo, come l'attrice degli anni '80 Bo Dereck o la modella ed ex protagonista di Baywatch Angie Harmon.

Poi la musica cambia bruscamente e parte la canzone Who Let the Dogs Out (Chi ha fatto uscire i cani) che fa da colonna sonora a una sequenza di foto particolarmente mal riuscite di donne democratiche, dalla first-lady Michelle Obama a Hillary Clinton, dalla speaker della Camera Nancy Pelosi all'anchor-woman Rosie O'Donnel.

Il video, già rimosso dal sito, ha provocato le immediate proteste da parte dei democratici, che lo hanno definito offensivo e sessista, oltre che della stampa, ma anche alcune esponenti dello stesso partito Repubblicano si sono opposte a questa campagna voluta dai loro colleghi uomini.

VAI ALLA PAGINA DI NEWS


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).