DAL MONDO09:38 - 25 agosto 2010

Svizzera, referendum per il ritorno alla pena di morte

Una volta raccolto il numero di firme necessario, il Parlamento ha due possibilità: o invalidare la proposta di legge per motivi etici, politici o di relazioni internazionali, oppure organizzare un referendum popolare.

di Greta Privitera
<p>Svizzera, referendum per il ritorno alla pena di morte</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

La Svizzera potrebbe diventare il primo Paese europeo a reintrodurre la pena di morte. È arrivato ieri il via libera formale all'iniziativa popolare che vuole ripristinare la pena capitale per chi si macchia di un assassinio accompagnato da abusi sessuali: i promotori del controverso testo possono infatti avviare la raccolta delle firme necessarie per sottoporlo al voto popolare, ha stabilito a Berna la Cancelleria federale, competente in materia.

Promotore del ripristino della pena capitale è un comitato guidato da Marcel Graf, un informatico di 35 anni che viv nel Canton Zurigo. Graf afferma di aver sofferto per l'uccisione di un bambino da parte di un maniaco. «Un fatto strettamente privato, su cui non intendo soffermarmi oltre», ha concluso.

Perché la Svizzera torni ad avere la pena di morte (abolita nel 1942), Graf deve raccogliere, insieme ai suoi alleati, 100 mila firme entro il 24 febbraio del 2012.

La raccolta di firme è già pronta. Graf ha già attivato un sito internet per sostenere la necessità di giustiziare i pedofili assassini. Poi, se di qui a sei mesi la petizione avrà successo, la palla passerà al Parlamento elvetico, che dovrà esprimere il proprio parere.

Ed è proprio su questo passaggio che si concentrano le critiche dei costituzionalisti, come il docente di Diritto pubblico all'università di Zurigo Georg Müller. Secondo Müller, infatti, l'eventuale esame del potere legislativo arriverà troppo tardi. «Quando 100 mila persone hanno firmato un testo, la pressione sul Parlamento è troppo grande per indurlo a dichiararlo nullo». La speranza di molti, quindi, è che, come avvenne nell'85 con un tentativo andato a vuoto di reintrodurre la pena capitale nei confronti dei trafficanti di droga, sia proprio la mancanza delle firme necessarie ad evitare al Parlamento svizzero un dibattito imbarazzante.

VAI ALLA PAGINA DI NEWS

E VOI COSA NE PENSATE?


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
boris 73 mesi fa

http://www.ticinonews.ch/articolo.aspx?id=201024&rubrica=14 http://www.swissinfo.ch/ita/societa/Ritirata_liniziativa_sulla_pena_di_morte.html?cid=26627250

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).