DAL MONDO16:30 - 26 agosto 2010

Hiv, pop star contagia partner, condannata a 2 anni

La cantante pop tedesca Mais Nadja Benaissa è stata condannata a 2 anni dopo l'accusa di aver trasmesso il virus dell'Aids a un suo partner.

di Greta Privitera
<p>Hiv, pop star contagia partner, condannata a 2 anni</p>

La cantante pop tedesca Mais Nadja Benaissa, 28 anni, cantante delle No Angels, è stata condannata oggi a due anni di prigione con la condizionale per aver trasmesso il virus dell'Aids a un suo partner.

La Benaissa aveva ammesso all'apertura del processo, lo scorso 16 agosto, di avere nascosto al suo partner di essere sieropositiva, però, aveva respinto, attraverso il suo avvocato difensore, l'accusa di aver volontariamente contaminato il partner, con cui ha avuto rapporti sessuali non protetti.

L'accusa era di avere avuto rapporti sessuali non protetti con tre partner fra il 2000 e il 2004, uno dei quali era infettato dal virus Hiv.

«Hai causato molte sofferenze», le ha detto l'uomo, Ralph S., presente in aula e parte civile nel processo.

Sieropositiva dal '99 e madre di una bimba di 10, è accusata di lesioni gravi. In Germania la vicenda ha fatto molto rumore nell'aprile del 2009, al momento del suo arresto. Le No Angels erano diventate famose nel 2000 grazie a uno show televisivo, ma si erano separate nel 2003.

VAI ALLA PAGINA DI NEWS


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).