DALL'ITALIA10:29 - 30 agosto 2010

C'è crisi, i cani entrano nei negozi

Addio al cartello che più o meno perentoriamente teneva alla larga i cani dai negozi.

di staff Style.it
<p>C'è crisi, i cani entrano nei negozi</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Addio al cartello che più o meno perentoriamente teneva alla larga i cani dai negozi. Sempre più spesso, infatti, i nostri amici a quattro zampe sono ammessi negli esercizi pubblici. Il merito di questa inversione di tendenza è senz'altro della crisi economica che ha ammorbidito i commercianti per attirare un maggior numero di clienti.

Rispetto al 2005, infatti, gli esercizi che permettono l'accesso ai cani sono aumentati del 76%. Secondo quanto si desume da una ricerca realizzata dall'Associazione italiana difesa animali e ambiente, i cani sono ammessi su 500 supermercati su 3500 negozi in tutta Italia, sempre benaccetti, purché al guinzaglio e con museruola, nei centri commerciali della catene estere.

Fanno eccezione rispetto alla tendenza nazionale le città di Roma, Venezia, Firenze e Rimini, dove ancora sono molti gli esercizi commerciali che mantengono i divieto di ingresso ai cani.

VAI ALLA PAGINA DELLE NEWS


Tags:
Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).