DAL MONDO10:15 - 31 agosto 2010

Indianapolis, muore un pilota tredicenne

Sconvolge la scomparsa del piccolo Peter Lenz, caduto dalla sua Honda Moriwaki 250 durante un giro di ricognizione della categoria Us GpRace Union

di Greta Privitera
<p>Indianapolis, muore un pilota tredicenne</p>
PHOTO LAPRESSE

Ha sconvolto il mondo dei motori la scomparsa di Peter Lenz, il pilota americano di 13 anni. «Peter è stato colpito da un altro pilota. È deceduto facendo quello che amava. Il mondo ha perso una delle sue più brillanti luci. Dio benedica Peter e l'altro ragazzo coinvolto», ha scritto il padre sul profilo Facebook del piccolo campione.

Il giovane pilota era al comando del trofeo Moriwaki 250, gara di contorno del Gp d'Indianapolis. Lo scontro è accaduto nel giro di allineamento della seconda gara della categoria: è stato travolto da un'altra moto ed è morto poco dopo. A niente è servito il massaggio cardiaco dei medici.

La giovane età di Peter ha scatenato molte polemiche, ma non è il primo pilota che inizia la carriera così presto. Se pensiamo anche ai campioni di casa nostra l'iter è lo stesso: Valentino Rossi ha cominciato a correre a sei anni, Loris Capirossi a cinque, Stoner a quattro o forse addirittura a tre anni, e così via.

E' giusto assecondare passioni (in questo caso pericolose) a figli così giovani?

VAI ALL PAGINA DI NEWS


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).